Il Marketing di Red Bull (video)

Red Bull, azienda leader nel settore degli energy drink, è ad oggi uno dei brand più conosciuti nel mondo grazie soprattutto ai suoi importanti investimenti nel marketing innovativo, comunicazione e pubblicità negli eventi.

Solo qualche anno fa, nel 2010, Red Bull è stata capace di spendere mezzo miliardo di dollari a sostegno di un centinaio di attività sportive e quasi 500 atleti nel mondo, classificandosi a fine anno alla quarta posizione nella classifica dei brand più popolari dopo Nike, Adidas e Coca-Cola. E’ presente in 164 Paesi con circa 8.300 dipendenti.

Oggi il marchio si è diversificato in tanti settori: l’automobilismo (Formula 1 con la Red Bull Racing guidata da Daniel Ricciardo e Daniil Kvjat), il calciohockey su ghiaccio (in entrambi i casi con la Red Bull Salisburgo, SerieA austriaca), ma anche il settore della comunicazione con l’emittente televisiva “Servus Tv” e, per non farsi mancare niente, anche una rivista sportiva. Senza dimenticare la mega sponsorizzazione dell’evento del lancio dallo spazio dell’austriaco Felix Baumbartner (vedi video del record), che ha visto Red Bull spendere una cifra intorno ai 50 milioni di euro.

L’attenzione al marketing è totale. Basti pensare alla composizione del team in UK (su 181 dipendenti, 52 lavorano nel marketing e solo 15 in amministrazione) e all’altissima percentuale del proprio fatturato che viene destinata al marketing, più del 20%, circa 230 milioni di sterline.

Un esempio di Marketing Innovativo di Red Bull si può vedere anche in questo video straordinario, da gustare tutto d’un fiato. Non è una pubblicità vera e propria ma, attraverso una raccolta di performance di atleti di livello mondiale, Red Bull ha voluto esaltare l’energia, la forza e la potenza che è in grado di scatenare l’essere umano. Il tutto per aprire una lattina Red Bull. D’altronde, non stiamo parlando dell’energy drink che “ti mette ali”?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.